Direzione regionale Molise

800 comunicazioni da parte dell’Agenzia in arrivo ai contribuenti molisani per segnalare le anomalie riscontrate nei redditi dichiarati per il 2012

Nell’ambito del percorso di cambiamento intrapreso dall’Agenzia delle Entrate nella gestione dei rapporti con i contribuenti, incentrato sull’adempimento spontaneo e sulla collaborazione tra Fisco e cittadini, si inserisce l’invio di comunicazioni, in arrivo nei prossimi giorni via pec o posta ordinaria, per segnalare anomalie relative ad alcuni redditi, che, dai dati in possesso dell’Agenzia, risulterebbero non dichiarati, in tutto o in parte, nella dichiarazione modello Unico o 730 presentata nel 2013 (redditi 2012).

Le comunicazioni in Molise - Scopo delle comunicazioni - sono 572 in provincia di Campobasso e 235 in provincia di Isernia - è consentire ai contribuenti di usufruire dell’istituto del ravvedimento operoso (art. 13 del D. Lgs. n. 472 del 1997).
Nel caso in cui il contribuente riconosca l’effettiva commissione di errori od omissioni potrà infatti regolarizzare in maniera agevolata la propria posizione presentando una dichiarazione integrativa e versando le maggiori imposte dovute, i relativi interessi e le sanzioni correlate alla infedele dichiarazione in misura ridotta (1/6 delle sanzioni), prima dell’emissione di un avviso di accertamento vero e proprio.

“L’Agenzia scrive”, tutte le informazioni nel Cassetto fiscale - Tutte le informazioni oggetto di comunicazione sono consultabili online accedendo al proprio Cassetto fiscale, nella nuova sezione “L’Agenzia scrive”. Le istruzioni per accedere al Cassetto fiscale sono disponibili sul sito internet dell’Agenzia www.agenziaentrate.gov.it seguendo il percorso: Home - Servizi online - Servizi fiscali - Servizi fiscali con registrazione - Cassetto fiscale.
Per ottenere invece maggiori informazioni o trasmettere documenti utili ad eliminare l’incongruenza rilevata, i cittadini destinatari della comunicazione, potranno:

  • contattare telefonicamente l’Agenzia al numero 848.800.444 da telefono fisso (tariffa urbana a tempo) oppure allo 06/96668907 da telefono cellulare (costo in base al piano tariffario applicato dal proprio gestore), dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, selezionando l’opzione “servizi con operatore > comunicazione accertamento”;
  • contattare uno degli Uffici territoriali delle Direzioni provinciali dell’Agenzia delle Entrate;
  • accedere ai servizi online dell’Agenzia tramite il canale di assistenza Civis. Il servizio, riservato agli utenti registrati ai servizi telematici Entratel/Fisconline dell’Agenzia delle Entrate, è accessibile dal sito www.agenziaentrate.it , selezionando la voce Civis nel box “Servizi fiscali online”.

Le comunicazioni, che interesseranno solo le persone fisiche, saranno recapitate via posta ordinaria o tramite pec per i titolari di partita Iva, agli indirizzi di posta elettronica certificata registrati nell’Ini-Pec - Indice Nazionale degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata.

Campobasso, 28 giugno 2016

File pdfIl comunicato in versione stampabile (70.33 KB)